Mi senti Libia? ... La subordinazione del potere politico alla responsabilità

Mi senti Libia? ... La subordinazione del potere politico alla responsabilità

Anni fa, abbiamo avuto molti benefici insoddisfatti, abbiamo scoperto che i problemi nel paese sono stati causati dagli ambienti politici libici e non al di fuori di esso, i problemi delle difficoltà si basano sul conflitto tra i poli del conflitto politico.

È stato necessario chiedere l'adozione del progetto di legge sul referendum sulla costituzione permanente dello stato libico e poi rafforzare la legge costituzionale sul referendum, prima dell'inizio delle imminenti elezioni presidenziali e parlamentari.

Ma dov'è la bozza costituzionale? Dove sono i suoi testi e gli articoli costituzionali? Avrebbe dovuto essere ritenuto responsabile dai politici libici che non avevano svolto i loro ruoli politici secondo la bozza di costituzione che non è emersa fino a questo momento sulla scena politica libica?

Un potere che non conosce i suoi limiti costituzionali, è capace di corrompere ciò che rimane in Libia dalle regole del conflitto politico interno, che mette tutti i partiti al potere e sono governati da regole costituzionali uguali in cui tutti sono impegnati.

Sappiamo bene, per coloro che non hanno abbastanza conoscenza in giurisprudenza costituzionale e discipline costituzionali, cioè la costituzione di un meccanismo per gestire il conflitto significa che determina le regole di pratica dell'approccio politico.

Abbiamo ripetutamente affermato che il pericolo non è quello di organizzare elezioni rapide e rapide alla fine del presente, ma il pericolo risiede nel contenuto delle condizioni e dei fondamenti della legittimità costituzionale, che assoggetterà tutte le parti alla sentenza e governate da la legittimità costituzionale libica.

Non siamo d'accordo con alcune delle forze nazionali, che chiedono e chiedono il dialogo tra i poli in conflitto sul campo senza riferimento alla legittimità costituzionale libica, cioè le tribù, le forze politiche e le milizie armate libiche devono essere coinvolte una copertura costituzionale da proteggere.

Il vero consenso e la comunicazione a un governo unificato in Libia non consiste semplicemente nel coinvolgere queste forze contrastanti nei programmi politici, i programmi possono cambiare in base all'umore dei partiti politici in conflitto, che ora è privo di garanzie costituzionali, doveri e diritti.

Le forze armate libiche, lo consideriamo lo scudo unificato del popolo della Libia, sono quelle sotto il comando militare libico.

Sì, con i requisiti ONU di Ghassan Salama, chiede una tabella di marcia costituita da tre fasi transitorie non sequenziali, ma la Costituzione libica è di fondamentale importanza, assicurando che nessuna delle parti in conflitto possa ribellarsi in futuro.

Le decisioni del popolo libico sono decisioni di adottare la costituzione, e perché sono decisioni democratiche con cui tutti sono d'accordo. La legalità costituzionale è impossibile da violare la natura delle cose.

Le persone sono ansiose di non essere d'accordo, nello stato, le differenze politiche non scompaiono, ma non c'è disputa nei testi e nelle regole costituzionali concordati da tutti i gruppi di parti in conflitto.

Uno ha bisogno di una prospettiva delle elezioni alla fine di quest'anno o all'inizio del prossimo anno o anche nei prossimi anni per seguire le regole di successo che codificano il processo costituzionale in Libia, e quindi correre attraverso le urne per gestire lo stato di Libia.

Vale a dire, il raggiungimento delle garanzie delle elezioni delle Nazioni Unite, per motivi di urgenza e soddisfazione di Ghassan Salama, che insiste nello svolgimento delle elezioni presidenziali e parlamentari senza stabilire la costituzione permanente.

Accettazione di questa situazione senza l'esistenza di una costituzione sulla quale facciamo affidamento, possiamo tornare al fallimento e all'impotenza politica, la base del processo costituzionale è soggetta all'autorità generale dei confini costituzionali non può essere superata.

In modo che il consenso durante la sessione tenuta dalla Camera dei Rappresentanti in presenza di 92 membri del progetto di legge referendum di votare sull'immunità costituzionale, come una questione di gravità a causa della sua importanza costituzionale e peso politico nel risolvere i conflitti tra il parti in conflitto.

Tuttavia, non c'è alternativa alla legittimità costituzionale nella gestione del conflitto, per prevenire il conflitto stesso tra le parti del conflitto politico, che può funzionare per ottenere interessi economici contrastanti, ma sappiamo anche che l'azione politica legata al pensiero di misura menzionata nel processo costituzionale.

È chiaro che rafforzare la legge elettorale costituzionalmente significa emendare la dichiarazione costituzionale e immunizzare l'articolo 6; la stessa legge non è contestata. In generale, il processo costituzionale è caratterizzato dall'esistenza della stessa costituzione sul terreno, che riguarda le relazioni tra oggetti politici.

La bozza di costituzione è un documento storico e la fiducia del popolo libico nell'entità politica esistente, ma il problema sta nella molteplicità di organismi sovrani paralleli che non hanno alcun collegamento con il processo di sperimentazione e l'osservazione e l'autorizzazione nel governo del governo nazionale. Accordo, il governo provvisorio, il Consiglio dei rappresentanti e il Consiglio supremo dello Stato libico.

Dopo l'adozione della Costituzione in Libia da parte del popolo libico, le forze nazionali, i partiti libici e le tribù devono dirigere e condurre elezioni presidenziali e parlamentari.

Raggiungiamo uno scambio pacifico di potere senza il dominio, il che non sembra che siamo in grado di ottenere ora in assenza della Costituzione libica permanente.

Coloro che cercano di dimostrare che tutti i benefici sono dovuti al popolo libico senza una costituzione permanente nel paese sono grossolanamente sbagliati.

Gli stati moderni sono fondati da elezioni presidenziali e legislative attraverso una costituzione che lavora per gestire lo stato tra i suoi membri della società; quindi, è una necessità assoluta nella stabilità dello stato libico.

D'altra parte, questa situazione, che è caratterizzata dalla Libia nella dichiarazione costituzionale, l'istituzione di una piattaforma politica per superare il dominio di una tendenza politica o di un elemento, il gioco politico !!?

La vera convivenza, prima delle elezioni e il compromesso sui conflitti politici, non dovrebbe essere egemonica, perché può essere imposta solo da la democrazia e la repressione della tirannia e della resistenza alla violenza dalle attuali operazioni armate in Libia, che ora costituisce un disastro umanitario.

La coesistenza delle forze politiche, dei partiti, delle tribù e dei gruppi armati libici sotto la Costituzione libica evita conflitti e spargimenti di sangue, che non sono forniti dai collegi elettorali, ma sono forniti da una costituzione che abbraccia tutti e incoraggia tutti.

Il voto sulla dichiarazione costituzionale e l'adozione di tutti i suoi articoli relativi alla struttura del nuovo sistema politico libico nel campo di applicazione dello stato della Repubblica araba libica previsto nella dichiarazione costituzionale, l'autorità politica è sulle urne. Gli elettori decidono chi è responsabile per gli affari dello stato libico.

Un'eccessiva specializzazione nell'azione politica non serve la libertà di espressione, organizzazione e accesso all'informazione, in termini di partecipazione pubblica e componenti politiche della nazione libica, ma è dovuta alle libertà politiche generali tra le circolazioni del potere.

Se il popolo della Libia ha il diritto all'autodeterminazione, ha bisogno di poteri dall'interno e non dall'esterno, quando si tratta di un governo che è in grado di mettere freno all'autorità dall'interno e non dall'esterno, i tre poteri stabiliti in la costituzione è in grado di mettere le cose in chiaro.

Non c'è dubbio che la scelta del governo da parte del popolo sia la base del controllo e della supervisione sul governo, ma la nostra esperienza politica ci conferma la necessità di aggiungere ulteriori coperture consentite dalle leggi emanate dall'autorità legislativa e dall'autorità giudiziaria per emettere disposizioni costituzionali che determineranno la via del meccanismo l'una dell'altra.

Contabilità, è essenzialmente la responsabilità costituzionale; tutte le autorità sono responsabili quando tale autorità supera i suoi limiti costituzionali, ciò avviene in vari regimi democratici.

Le chiavi per risolvere questo problema legale sono il vero potere del popolo libico di ritenere responsabili le tre autorità dichiarate nella Dichiarazione costituzionale.

I testi nella Dichiarazione costituzionale non significano nulla in loro assenza, ma restano chiusi in libri e scrivanie quando gli strumenti efficaci che governano non sono disponibili nelle istituzioni nazionali libiche.

Per il periodo in cui viviamo, la Libia è nello stato di confusione tra la Costituzione dello Stato libico del 1951 che è stata modificata nel 1963 e la dichiarazione costituzionale, che deriva dai suoi articoli e da altre costituzioni internazionali, è chiara e non necessita essere spiegato.

Gli attuali governi nell'ovest del paese e l'est dell'indiscutibile continueranno a operare come richiesto da questa fase critica senza una costituzione democratica nel tentativo di migliorare le condizioni attuali, sono i migliori tra le risorse disponibili nell'arena politica libica .

In generale, i politici libici oggi non sono obbligati a rispondere alle disposizioni costituzionali dichiarate nella dichiarazione costituzionale libica, che chiede la possibilità di attuare il documento costituzionale e le disposizioni dello stato libico relative ai diritti del popolo libico, che non sono stati ratificati da un referendum generale del popolo libico.

Tuttavia, partendo dal presupposto che l'esistenza di ciò che si asserisce essere il trasferimento delle autorità politiche alla legge e all'autorità dei diritti e delle libertà pubbliche, se lo Stato libico non le confisca o sminuisca, l'interpretazione è coerente con la comprensione democratica globale del concetto "LIBERTÀ"!

Di Professor Ramzi Halim Mavrakis

Uomo d'affari - Scrittore ed analista politico ed economico libico