Libia tra le maree ... Diplomazia del fallito e non il più abile

Libia tra le maree ... Diplomazia del fallito e non il più abile

Fino a quando il governo di riconciliazione nazionale non è in grado di controllare le cose nel paese e non ha ottenuto la pace sociale in Libia

L'uso della diplomazia libica con i paesi del mondo, ha superato il livello di fallimento con benefici internazionali.

Organizzazioni internazionali, arabi, africani e le organizzazioni europee chiedono un pacchetto di richieste, tra cui colmare il divario deficit che circonda lo stato libico da gravi crisi interne destabilizzano lo stato libico.

Il governo di riconciliazione nazionale non è in movimento verso il progresso politico desiderato da parte dei paesi del mondo per smantellare le tendenze interne e il raggiungimento di un unico governo unificato che funziona sul lavoro effettivo di raggiungere la stabilità e la sicurezza per il buon andamento della politica consenso tra i poli politici libici, in competizione per il potere nel paese.

I rapporti tesi tra l'Oriente e l'Occidente esistono, sono ancora dominati da un sacco di reciproca incompatibilità nella proposizione politica tra di loro e il consenso in molte questioni politiche di interesse tra le tre province libiche, che collega lo stato libico stretto insieme, nel destino e futura stabilità del paese.

Soprattutto con l'intensificazione delle forze del maresciallo Khalifa Belqasim Haftar di stanza sulla città libica di Derna contro le forze della milizia a lui ostile e fortemente bombardata roccaforte del terrorismo nella parte orientale del paese, che si rifiuta di entrare in una tregua con la Libia forze armate.

Khalifa Hafer non ha mancato attraverso il suo assedio per quattro anni, ma l'assedio di Derna non funziona più di quanto l'altro lato, che era ancora al top del confronto con le forze del feldmaresciallo Hafer.

La Repubblica araba d'Egitto, è il primo stato arabo a sostenere il blocco della città di Derna, per terra e per mare, il maresciallo Khalifah Hafter non aveva alcuna altra possibilità di ma dirigendosi verso la capitale libica Tripoli.

Gli sforzi di alcuni paesi arabi, in particolare nel Golfo, non erano concentrati sulla stabilità e in linea con la loro sincerità di forti partner strategici di altri paesi arabi a livello economico, militari, di sicurezza e di intelligence in Libia.

I paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo (GCC) hanno recentemente subito una sorta di apatia politica verso la questione libica e hanno visto molti difetti interni tra gli stati membri, in particolare con lo Stato del Qatar, che non ha rispettato la sovranità dei paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo.

Stances dal conflitto tra l'Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti, Bahrain ed Egitto, è un segno del fallimento di neutralità positiva, nonostante la distanza che collega la Libia allo Stato del Qatar, che qualifica infondendo il suo naso negli affari interni della politica libica.

Senza precedenti iniziative delle polpettine politici libici sulla scena politica debole, organizzato dalla intelligenza del Qatar e turco in una conferenza nella capitale senegalese di Dakar, gli incontri che coinvolgono le parti libiche in conflitto, l'andamento politico islamico e alcuni simboli del passato regime.

L'incontro è stato sostenuto da parte dello Stato del Qatar e la Turchia, in presenza di Saleh al-Makhzoum e Ali Dibibah e leader del Gruppo combattente Abdul Hakim Balhaj, con Abdullah Othman Gheddafi, residente della capitale egiziana Il Cairo e Hassan al-Mabruk e Zintani sostenitori dell'ex regime libico.

La prossima riunione di Dakar si propone di contrastare il piano dell'inviato delle Nazioni Unite Ghassan Salameh in Libia, che gode del sostegno internazionale e regionale per stabilire la sicurezza e la stabilità nella stato libico, sottolineando l'eliminazione del contratto di Skhirat e l'introduzione della Libia in un ulteriore pantano del caos.

collaborazione della Libia con le nazioni africane è di estende dal Nord Africa al suo sud e ad est e ad ovest nel quadro della non interferenza negli affari interni, e aiutare la Libia nella sua guerra al terrorismo africano venire a in tutto il mondo.

Gli africani stanno prendendo posizioni e rispettare il principio di sovranità nazionale libica e non essere trascinati in tutto ciò che porta ad alimentare il conflitto tra i paesi africani come la Libia ha avuto in passato.

La Libia ha dovuto lavorare per costruire la pace sociale e la prosperità economica nel quadro dello stato di diritto adottando il progetto costituzionale libica, cui collocare i suoi cittadini allo stesso modo e non discrimina tra loro a causa di origine, sesso, colore e stato sociale.

La direzione della riconciliazione interna tra i poli politici libici è il modo giusto per unificare le istituzioni sovrane libiche, e di registrare la storia del coinvolgimento della Libia da parte delle forze nazionali libiche nel trattare con qualsiasi tentativo straniero di minare l'unità del territorio libico.

Dal professor Ramzi Halim Ramzi Mavrakis