Incidente politico in Libia

Incidente politico in Libia

Non è il nostro discorso qui a dire che i poli politici libici concordano su ciò che non sono d'accordo e mantengono il governo di governo in Libia senza mettere al loro popolo le basi del sistema democratico e sottovalutato la difficoltà politica nel risolvere il problema Questione politica libica.

La Libia ha attraversato sette anni magri dopo la liberazione, lasciando indietro l'ex sistema politico e dirigendosi verso la libertà, la stabilità, la prosperità e il progresso politico democratico. Le Nazioni Unite inviano alla Libia sei inviati per risolvere le controversie tra i suoi poli politici.

Tra di loro c'erano i rappresentanti: il primo Abdullah Al-Khatib Jordanian da febbraio 2011 a settembre 2011, il secondo Ian Martin Britain da settembre 2011 a ottobre 2012, il terzo Tarek Metri libanese da settembre 2012 a settembre 2014, il quarto spagnolo Bernardino León da agosto 2014 - Novembre 2015, Martin Cobbler della Germania da novembre 2015 a giugno 2015, e sesto Ghassan Salameh del Libano da giugno 2017 ad oggi.

I conflitti politici in Libia sono stati la causa dei conflitti di interesse regionali sulla Libia, che ha fatto precipitare la Libia in un circolo di conflitti viziosi, tra cui numerosi inviati delle Nazioni Unite per stabilire stabilità e sicurezza e la richiesta di elezioni democratiche e parlamentari fondamentali in Libia.

L'ultimo inviato, Ghassan Salama, esce con idee dai libici e non da solo su un piano tridimensionale, inclusa la conferenza omnibus che apparirà sulla scena politica libica come il forum nazionale libico.

La mancanza di fiducia del cittadino libico nei confronti delle élite politiche in competizione per il potere in Libia fa sì che Ghassan Salama sfugga al piano iniziale di modifica dell'accordo Skhirat firmato in Marocco entro la fine del 2015.

L'inevitabile necessità risiede nella necessità di concordare la modifica dei termini della struttura della Presidenza del Governo attraverso la riduzione dei suoi membri e da nove a tre.

Il meccanismo di scelta per l'intera conferenza libica, che è diviso tra le città libiche da est, ovest e sud, non è chiaro fino ad ora, e la natura del lavoro dal lato diretto della supervisione del Anche la conferenza inclusiva, che ha uno stretto rapporto con le Nazioni Unite, non è molto chiara.

L'evento è senza imbarazzo dall'aspettativa del presidente della Camera dei rappresentanti libica Akeela Saleh di formare un governo di unità nazionale alla fine di quest'anno e lo svolgimento di un incontro straordinario con il presidente del Consiglio supremo dello Stato libico Khaled al-Mashri, è la fiducia nei confronti dell'élite libica in lotta per il potere dello stato libico per tornare alle istituzioni statali libiche.

Problemi duraturi in Libia, deve essere la soluzione alla crisi politica sulla via verso una distensione della ricerca della Libia per il passaggio dallo stato, che ha acquisito il finanziamento della forza della realtà, che sta colpendo l'economia legale libica attraverso il pratiche di attività commerciali sotto la copertura del illegale.

La velocità delle soluzioni politiche evita anche i problemi economici della Libia nel prossimo futuro, che deriva dalla condivisione di lettere di credito per consentire alla forza della popolazione della Libia di prendere e controllare le riserve valutarie presso la Banca Centrale della Libia.

Quello che diciamo oggi sulle questioni della Libia, non è altro che un'ingiustizia per il popolo libico, che è installato nel cuore di molti libici che vivono in una vasta area geografica chiamata Grande Libia.

Sebbene la mia lettura sulla scena politica libica sia caratterizzata da una svolta sui diritti del popolo libico, la realtà politica in Libia è inevitabile.

Dubbi, disaccordi e timori circa la natura del dominio costituzionale in Libia, e sollecitando l'adozione del piano di Ghassan Salama in Libia e le sue tre fasi, che differiscono sostanzialmente dai precedenti inviati in Libia, è la soluzione finale al politico, crisi economiche e sociali che hanno lacerato il tessuto sociale libico.

Per dire che quelli che ostacolano la soluzione politica in Libia, sono quelli che saranno ritenuti responsabili della loro disgrazia, e sono quelli che hanno portato il paese a questa situazione al livello di disastro, declino totale e divergenza dalla formazione di un buona collaborazione globale.

I paesi avanzati e sviluppati aspirano alla Libia con collegamenti che contribuiscono a creare un moderno stato libico, lo stato delle istituzioni soggette a leggi, norme, regolamenti e politiche internazionali, dopo che la Libia era uno stato canaglia che in passato era fuori legge internazionale.

Di Professor Ramzi Halim Mavrakis